Il nuovo modo di leggere Napoli

Due giovani vite segnate da due diversi e crudeli destini

di / 0 Commenti / 328 Visite / 28 ottobre, 2015

[65]8c4611fc070aTragedia sull’asfalto, questa mattina, in viale delle Due Colonne, in località Casarsa, ad Eboli. Mirko Marzano, classe ’92, era a bordo della sua Suzuki, quando ha perso il controllo della moto, uscendo fuori strada. Vani si sono rivelati i tentativi di soccorso, il giovane è morto sul colpo e l’ambulanza del 118 sopraggiunta sul luogo dell’incidente insieme ai carabinieri, non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Originario di Palomonte, ma residente a Eboli, Mirko viveva a pochi metri da dove è avvenuto l’incidente. Il padre vende auto al rione Casarsa

Mirko era un promettente calciatore, quest’anno era stato ingaggiato dal Real Palomonte.

Le forze dell’ordine indagano per risalire alle cause del tremendo sinistro. Dolore e sconcerto tra familiari, amici e conoscenti del ragazzo, turbati ed addolorati profondamente dall’ennesima, tragica morte che si consuma lungo una lingua d’asfalto.

Un ragazzo innamorato della vita, Mirko, tragicamente andato incontro alla morte. Nel corso delle stesse ore in cui si consumava quest’incidente ad Eboli, un coetaneo di Mirko si è tolto la vita ad Ariccia.

È accaduto stamattina, un di Roma è giunto ad Ariccia solo per lasciarsi cadere da quell’illustre teatro di suicidi in terra capitolina e per questo ribattezzato il “Ponte della morte”.

Il povero ragazzo, di appena 24 anni, si è gettato sulle reti, appostate negli anni scorsi proprio per scoraggiare ogni intento autolesionista, senza per questo desistere, lanciandosi poi nel vuoto e morendo sul colpo.

Anche in questo caso i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane.

Due giovani vite segnate da due diversi e crudeli destini.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)