Il nuovo modo di leggere Napoli

Coronavirus, giovane imprenditore campano sfida la crisi e inaugura ristorante

di / 0 Commenti / 235 Visite / 4 maggio, 2020

f7988745-fced-4cb0-bcba-b55fa4c3346e Rialzare la saracinesca dopo due mesi di lockdown sarà impossibile per molti ristoranti. In uno scenario incerto arriva il gesto di coraggio di un giovane imprenditore che inaugura domani, martedì 5 maggio, un nuovo locale a Napoli.

Si tratta di Vincenzo Falcone, classe ’87, primo in Italia ad aver importato il “food porn”, titolare della catena “Delicious” con 6 locali aperti in un’unica strada a Cava de’ Tirreni, e indicato da Bazzole nella top 5 dei food creatoritaliani, primo tra gli uomini per engagement. E in piazzetta Fuga sbarcherà col suo nuovo format: “Golocious”. «Apriamo per dare un segno di speranza a tutto il comparto food e a tutto il territorio. Come insegna ci sarà una bocca sorridente, un auspicio di una pronta ripartenza per la ristorazione».

Sarà una burgheria con carne e una cantina ben fornita, un locale di 150mq dallo stile “jungle” con dettagli che strizzano l’occhio agli Anni 70. All’ingresso un lungo bancone in marmo nero con alle spalle il dispensatore Wine Emotion per la spillatura di vino al calice. «Eravamo pronti per aprire, poi è arrivata l’emergenza sanitaria». Tra interno e spazio all’esterno 120 coperti a pieno regime. «Adeguandoci alle ordinanze regionali potremmo contare su 60 posti a sedere».

Una sfida alla crisi che partirà con l’asporto e il delivery (attraverso Uber Eats oppure telefonando allo 081 587 2195). «Abbiamo realizzato un menù ad hoc, stando attenti alle spese per evitare quanto più è possibile le perdite. Partiamo con 5 antipasti e 9 panini, seguendo rigorosamente la stagionalità dei prodotti, con ingredienti che mantengono la qualità anche portati a casa».

Per iniziare pepite croccanti di pulled pork “artigianale” impanate nei corn flakes e fritte, accompagnate da salsa o le frittatine ai bucatini alla Nerano e alla carbonara. Tra i burger spicca il “Rotolo” (hamburger di macina golocious 200g, crocchè al cheddar, crema di noci, provola e bacon croccante), il “Suicide” (hamburger di macina golocious 200g, pulled pork “artigianale”, cheddar, bacon, insalata, pomodoro e salsa “crispy”) e il “Carbonara” (hamburger macina golocious 200g, guanciale croccante, “carbocrema” e provola). «Panini che nascono dalla mia esperienza in California, esattamente 10 anni fa lavoravo li. Ho scoperto che il segreto sta nel bun: soffice, dolce e tiepido, al morso diventa burro».

Il format è nato dall’incontro con Gian Andrea Squadrilli – classe ’94, tecnologo alimentare, influencer e fondatore della piattaforma italyfoodporn – e la mission è far godere occhi, palato e stomaco. È una evoluzione del food porn americano che si distacca dal junk food per evolversi in prodotto d’eccellenza, frutto di constante ricerca delle materie prime e di studi sull’estetica.

Dopo un primo locale aperto lo scorso dicembre a Sorrento e dedicato alla pizza in teglia, Golocious sbarcherà anche a Roma e Milano con altre formule.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)