Il nuovo modo di leggere Napoli

5 anni fa a Forcella si inaugurava la Biblioteca Annalisa Durante

di / 0 Commenti / 91 Visite / 23 giugno, 2020

104939701_2240405542771302_1165620220582523866_nIl 22 giugno 2015 veniva inaugurata la Biblioteca a porte aperte Annalisa Durante dopo anni di impegno profuso dal papà Giannino nel raccogliere libri in dono in memoria della figlia, per promuovere un messaggio di cambiamento nel quartiere: #LaCulturaSalvaLeAnime.

Roberto Benigni commenterà l’iniziativa di Giovanni Durante con l’espressione: “E’ riuscito a cavare il miele dalla morte”.

Nei mesi seguenti la Biblioteca inizia l’attività di catalogazione, con il supporto dell’ Associazione Italiana Biblioteche – AIB della Campania, iscrivendosi al Servizio Bibliotecario Nazionale ed aderendo al Polo SBN di Napoli (NA 0768).

Da allora la Biblioteca svolge attività di lettura, di prestito bibliotecario e interbibliotecario, portando con il bookcrossing i libri nelle case, sui treni, nei bar, negli ospedali. Tanti sono i cittadini che iniziano a leggere grazie ai libri ricevuti in dono. Tanti i meno abbienti che riprendono la lettura grazie allo scambio gratuito di libri. Con il sostegno della nostra Biblioteca nascono anche altri punti lettura in varie zone di Napoli: da Scampia alla Sanità, a Materdei. Gli scaffali dei bar e dei ristoranti iniziano ad esporre i libri della Biblioteca Annalisa Durante. Scrittori ed editori iniziano a presentare i libri a Forcella, contribuendo ad animare il territorio. Alle presentazioni si aggiungono convegni, conferenze, cineforum, reading di poesie, performance teatrali e musicali, smpre con al centro il libro e la lettura.

La Biblioteca continua ad aprirsi alla città e a fare rete con scuole, enti ed associazioni. In tante zone dl’Italia si inizia a parlare della Biblioteca Annalisa Durante e ad annoverarla come esempio di resilienza e di inclusione.

La Commissione Cultura della Camera dei deputati organizza una visita istituzionale per conoscere le nostre attività. Alla visita dell’ex Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti segue quella del neo Procuratore Cafiero De Raho. Del tutto inaspettata e di grande clamore è la visita del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. Il Governatore Vincenzo De Luca ed il Sindaco De Magistris non fanno mancare, insieme a consiglieri ed assessori, la presenza ed il sostegno.

Con la Fondazione Polis, prima presieduta da Paolo Siani e poi da don Tonino Palmese, prende il via il programma “Leggendo CresceRai” per la lettura 0-6 anni, attivato in collaborazione con Nati per Leggere Campania e proseguito ed ampliato da circa un anno con il progetto “Baby Reading” del Centro per il libro e la lettura (www.babyreadingforcella.it).

La Federazione Nazionale della Stampa Italiana ed il Sindacato unitario giornalisti della Campania scelgono la Biblioteca Durante per lanciare l’iniziativa sulla libertà di stampa e contro ogni forma di minaccia ai giornalisti.

La Biblioteca diventa punto di riferimento per studenti, scrittori, artisti e semplici cittadini. Crescono le iniziative e programmi di promozione della lettura, attraverso l’adesione a “#Libriamoci”, “#Bibliopride”, “#IlMaggiodeiLibri” e con la partecipazione a fiere e manifestazioni sul libro e la lettura, come ad esempio Ricomincio dai Libri.

Tanti i premi ricevuti dalla Biblioteca, a cominciare dal Premio Nazionale Giambattista Gifuni organizzato dalla Fondazione Nuove Proposte sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica e con la partecipazione dell’ ICCU.

Gli STUDENTI CONTRO LA CAMORRA lanciano l’iniziativa annuale #UnLibroPerAnnalisa, la #MeiridianaDellIncontro e Napoli Teatro Festival Italia ci consentono di sperimentare nuovi laboratori dal titolo #LaLetturaDeiRibelli”.

Con Legambiente Parco Letterario Vesuvio si promuovono una serie di iniziative per #ilMaggiodeiMonumenti e con la Fondazione Cultura&Innovazione si lancia un Concorso scolastico regionale. Con Cicloverdi fiab napoli news si realizza la Ciclofficina in Biblioteca per promuovere l’uso della bicicletta. Sempre con Legambiente e Cicloverdi, a cui si aggiunge Manallart, la Biblioteca diventa punto di riferimento locale per la promozione del turismo sostenibile e responsabile, sviluppando un’APP denominata ZONA NTL – Napoli, Turismo e Legalità e pubblicando il libro pop-up “APPuntamento a Forcella”, primo lavoro editoriale promosso dalla nostra Biblioteca.

Con Associazione Donne di carta si promuovono i diritti della lettura, inneggiandoli in Piazza del Plebisicito nel giorno dedicato al “Diritto alla felicità”, all’interno del teatro del popolo TRIANON VIVIANI e ad ogni favola animata organizzata con I Teatrini.

Il 31 maggio scorso la Biblioteca promuove insieme all’ Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli la nascita del primo Patto Locale per la Lettura della città (www.readingoforcella.it), con 45 soggetti aderenti tra editori, librerie, musei, biblioteche, scuole, fondazioni ed associazioni.

Da un anno la Biblioteca è divenuta #CasaDiQuartiere , classificandosi al primo posto nazionale della graduatoria approvata dal MiBACT.

Potremmo raccontare tante altre iniziative svolte con artisti, esponenti del mondo della cultura, del sociale e dello spettacolo: Piero PelùRoberto Bolle Official Page, i gemellaggi della Meridiana dell’Incontro, la Baby Song intitolata ad Annalisa. E ci fermiamo qua, non senza citare le attività di collaborazione in essere con la Biblioteca Universitaria di Napoli, l’ Associazione Culturale MineCreative, la Facoltà di Giurisprudenza della Federico II e tanti altri.
.
Completiamo questo escursus con l’ultima attività che ha visto la luce all’interno della nostra Biblioteca e a cui teniamo moltissimo: la nascita a Forcella della prima Comunità Slow Food della città, frutto del lavoro condiviso con commercianti del luogo e con gli amici del presidio Slow Food Napoli e Slow Food Vesuvio, che hanno deciso di stilare e condividere insieme un manifesto per promuovere a Forcella i valori Slowfood del #BuonoPulitoeGiusto. Ne facciamo con orgoglio parte anche noi.

Il modo migliore per festeggiare i nostri 5 anni è proprio quello di condividerlo con la NUOVA ED IMPORTANTE Comunità Slow Food Forcella. Un caloroso augurio dalla Biblioteca Casa di Quartiere Annalisa Durante.

Enzo di 1947 pizza fritta è il CONDOTTIERO di questa Comunità. L’appello ai ristoratori e agli esercenti alimentari del quartiere è il seguente: passate da Enzo e unitevi al gruppo. La cultura del #BuonoPulitoeGiusto entri a far parte della nostra STORIA e del nostro modo di concepire il CIBO per valorizzare la CUCINA e l’ IDENTITA’ del territorio. Come Biblioteca sosterremo questo percorso di promozione culturale, come quello della ZONA NTL, della Meridiana dell’Incontro e dei tanti altri progetti in cui è richiesto impegno e coesione. Con il vostro aiuto prezioso e indispensabile. Andate a trovare i ristoratori della Comunità Slowfood di Forcella: magerete in maniera tipica e genuina, in maniera pulita e pagando il giusto prezzo. Scaricate l’APP Zona NTL, visitate i monumenti di Forcella e fermatevi dai commercianti e dagli artigiani che partecipano al circuito.

Legalità, Cultura e Sviluppo possono andare insieme per il futuro di Napoli e di Forcella!

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)