Quanto osservato richiama a modificazioni paragonabili a quelle che si osservano nei processi di invecchiamento: la persistenza di sintomi somatici dopo una malattia acuta, la lentezza del recupero, la comparsa di sintomi maladattativi. Aspetti su cui Poliambulanza ha avviato una ricerca con l’università di Modena-Reggio Emilia. I dati, tuttavia, permettono già di affermare che è necessario valutare tutti gli ex pazienti.