Il nuovo modo di leggere Napoli

Sorbillo:arriva in libreria il libro che celebra la sua pizza

di / 0 Commenti / 175 Visite / 11 novembre, 2015

Libro Cerulo - Pizza antica margherita

Arriva in libreria e si prepara ad entrare di diritto nella top twenty  dei “libri più presenti sotto l’albero di Natale”, il progetto editoriale di Francesco Aiello, “Sorbillo-La Pizza di Napoli” pubblicato dalle Edizioni dell’ippogrifo.

L’autore nelle 144 pagine del libro, ha voluto raccontare della famiglia Sorbillo che ha fatto di “sua maestà la pizza” la sua storia ma anche quella della città di Napoli.

Nel volume attraverso le splendide foto di Pietro Avallone  e il racconto curato da Angelo Cerulo,la pizza diventa l’istantanea di una città e di una regione tra valori, passioni e contraddizioni.

Libero Cerulo - Sorbillo al banco

Gino Sorbillo, spiegano all’Ansa Aiello e Cerulo,”incarna perfettamente questa aderenza al luogo d’origine, sia perché appartiene a una delle famiglie storiche che hanno legato il loro nome all’arte di fare la pizza, sia perché, nonostante il successo e la notorietà conquistati, ha conservato un rapporto intimo e costante con la città. In equilibrio tra memoria del passato e sensibilità ai gusti contemporanei, l’avventura umana e professionale di Sorbillo testimonia l’attuale valenza culturale della pizza e dei tanti valenti pizzaioli a Napoli e nel mondo, con riflessi che vanno al di là degli aspetti gastronomici del fenomeno. Lungo le pagine del libro la storia del protagonista si interseca con elementi storici di una città straordinaria che, aggiungono gli autori, ben prima di ogni moderno fenomeno di globalizzazione alimentare, ha dato al mondo uno dei piatti più conosciuti e apprezzati”.

Il racconto della pizza è inoltre arricchito dalle testimonianze appassionate di alcuni personaggi che, a diverso titolo,sono simbolo dela cultura, dell’economia e della gastronomia di Napoli: dall’intellettuale Jean-Noel Schifano, al cuoco pluripremiato Alfonso Iaccarino, dal “re delle cravatte” Maurizio Marinella al presidente uscente della Camera di Commercio Maurizio Maddaloni. Immancabili le ricette, dalla classica marinara alla margherita, da quella col pomodorino giallo del Vesuvio e olive alla pizza col salamino di Faicchio.

Celebre a livello nazionale, Gino Sorbillo sta diventando sinonimo della vera pizza napoletana anche nel mondo e si appresta a diventare  un vero e proprio brand internazionale.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)