Il nuovo modo di leggere Napoli

Panini napoletani: la ricetta

di / 0 Commenti / 602 Visite / 29 gennaio, 2020

panino-napoletano I panini napoletani sono un autentico caposaldo del ricchissimo patrimonio gastronomico napoletano. Uno dei celebri street food amatissimi dai turisti e ugualmente apprezzati dai napoletani.

Si tratta di panini sofficissimi, super farciti e golosi, facili da preparare anche se richiedono lievitazioni piuttosto lunghe.

I panini napoletani sono un tipico lievitato campano. Il classico svuota frigo saporito e facile da preparare. Perfetto per buffet e aperitivi o per servire in tavola una cena insolita e di sicuro successo.

 

INGREDIENTI

  • Per l’impasto lievitato:
    200 gr di farina 0
    200 gr di farina manitoba
    210-220 gr di acqua tiepida
    12 gr di lievito di birra
    1 pizzico di zucchero
    2 cucchiai di strutto o burro
    1 cucchiaino di sale
  • Per la farcia:
    70 g di mortadella a cubetti
    100 g di wurstel a cubetti

    70 g di salame a cubetti
    150 g di provola affumicata a cubetti
    2-3 prese di parmigiano grattugiato
    1 uovo per spennellare la superficie

PREPARAZIONE

Sciogliere il lievito in acqua tiepida insieme a un pizzico di zucchero. Unirlo alla farina e impastare bene. Aggiungere il sale, lo strutto e la paprika. Lavorare ancora l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico.

Coprire con un canovaccio e lasciar riposare a temperatura ambiente fino al raddoppio di volume.

Quando il volume sarà raddoppiato, impastare nuovamente il panetto o meglio ancora fare due giri di pieghe come per il pane.

Dividere il panetto su carta forno. Distribuirvi i cubetti di salumi e formaggio, spruzzare di abbondante parmigiano grattugiato e arrotolare dal lato più lungo. Tagliare il rotolo così ottenuto in tanti tocchetti della larghezza di 4 centimetri. Adagiare i panini napoletani così ottenuti in una teglia rivestita di carta forno distanziandoli tra loro.

Far lievitare ancora una volta fino al raddoppio di volume. Quindi spennellarne la superficie con l’uovo sbattuto ed infornare in forno già caldo a 220°C per circa 15-20 minuti o comunque fino a doratura.

Servire caldi oppure freddi, conservandoli in un contenitore ermetico per fare in modo che conservino la loro sofficità.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)