Il nuovo modo di leggere Napoli

Torta di pasta al forno: la ricetta di “Mimmo il Pastaio”

di / 0 Commenti / 101 Visite / 14 agosto, 2020

tartasSe siete alla ricerca di ricette da servire in tavola per il consueto pranzo di Ferragosto o semplicemente di un primo piatto gustoso e facile da preparare, allora la torta di pasta al forno fa davvero al caso vostro.

Una ricetta suggerita da un autentico esperto in materia: il pastaio Domenico Scognamiglio che da oltre 40 anni produce pasta artigianale tra le mura del suo laboratorio, “Il Tortellino Pasta Fresca”, in via Rossellini a Napoli, riuscendo a conquistare la fiducia di tantissimi albergatori e ristoratori campani che non sanno più fare a meno della pasta di “Mimmo il Pastaio”.

Ingredienti

  • 400 g rigatoni
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • Basilico
  • Sale
  • pepe
  • Parmigiano grattugiato
  • 100 ml vino bianco
  • 500 g carne macinata
  • 150 g mozzarella
  • 800 g passata di pomodoro

Preparazione

Iniziare dal sugo: in una pentola rosolare la cipolla, la carota il sedano. Aggiungere la carne macinata e far insaporire per un paio di minuti. Aggiungere il vino bianco e aspettare che evapori. Unire la passata di pomodoro, il basilico, sale e pepe. Far cuocere un paio d’ore a fuoco basso e girare di tanto in tanto. In una pentola cuocere la pasta e scolarla al dente, amalgamare con formaggio grattugiato. Prendere la teglia mettere un po’ di sugo alla base, poi sistemare i rigatoni in verticale, uno ad uno, tutto intorno e procedere verso il centro. Quando sono tutti sistemati aggiungere il sugo e distribuirlo su tutta la pasta, poi disporre la mozzarella a pezzettini. Versare altro sugo e altra mozzarella. Ogni tanto smuovere un po’ la teglia e far arrivare i condimenti fino al fondo. Infine aggiungere formaggio grattugiato e un filo d’olio. Infornare a 200° per 30 minuti.

La vostra torta di pasta al forno è pronta per essere servita in tavola.

Per realizzare questo piatto potete usare i rigatoni, ma anche i paccheri e potete cimentarvi anche nella versione “bianca”, a base di panna e prosciutto.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)