Il nuovo modo di leggere Napoli

Archivio per il tag: collaboratore di giustizia

4029618_0917_bosspentito

Il pentito Peppe Sarno, ex boss del clan di Ponticelli, racconta come sono nata “le stese”

 Nell’immaginario collettivo le “stese” sono uno dei tratti distintivi più eclatanti della “nuova camorra”, quella interpretata da giovani con barbe lunghe e il corpo gremito di tatuaggi, che amano esibire le pistole sui social network e che attraverso il linguaggio…

0 Commenti / 13887 Visite / 19 marzo, 2020

22289975_1567079043353479_5665893142928711191_o

Camorra Ponticelli, niente colloquio in carcere con i parenti per la “pazzignana” Luisa De Stefano. Ecco perchè

 Malgrado il clima di calma apparente, quelle che si stanno alternando all’ombra del Vesuvio sono giornate piuttosto turbolente, in particolar modo a Ponticelli e non per ragioni strettamente correlate ai massicci temporali che sembrano non voler dare tregua ai napoletani….

0 Commenti / 2072 Visite / 25 novembre, 2019

72339503_395054447854055_4709739649348665344_n

Camorra Ponticelli, una vendetta d’amore dietro il pentimento di Tommaso Schisa

 Un messaggio anonimo inviato alla nostra redazione: “Ecco il vero motivo del pentimento di Tommaso Schisa, il tradimento della moglie”, con tanto di immagine a corredo dell’ormai ex moglie del rampollo della famiglia Schisa e del suo attuale compagno, vittima di un’aggressione…

0 Commenti / 14130 Visite / 20 novembre, 2019

14237583_314097605607360_3823671500434667107_n

Camorra Ponticelli: clan in fibrillazione, Tommaso Schisa potrebbe ritrattare

 Ponticelli è un quartiere in balia degli eventi e la tensione è alle stelle nei rioni della camorra, dove le sorti dei clan appaiono legate ad un evento ben preciso: il pentimento di Tommaso Schisa, figlio della “pazzignana” Luisa De…

0 Commenti / 5322 Visite / 7 ottobre, 2019

tatuaggio-t-s

Camorra Ponticelli: gli scenari legati al pentimento di Tommaso Schisa

 La moglie e la sorella hanno rifiutato il programma di protezione, mentre ai familiari che si sono presentati al colloquio in carcere, durante la mattinata odierna, mercoledì 2 ottobre, non solo è stata negata la possibilità di incontrarlo, ma gli…

0 Commenti / 13717 Visite / 2 ottobre, 2019

14237583_314097605607360_3823671500434667107_n

Trema la camorra di Ponticelli: si è pentito Tommaso Schisa, figlio della “pazzignana” Luisa De Stefano

 Clamoroso colpo di scena tra le trame della camorra di Napoli est: Tommaso Schisa, 28 anni, figlio dell’ex affiliato al clan Sarno, Roberto Schisa, e della “pazzignana” Luisa De Stefano, di recente condannata all’ergastolo per l’omicidio Colonna-Cepparulo, ha deciso di…

0 Commenti / 14914 Visite / 2 ottobre, 2019

latitante-ballerino-scovato-dopo-mesi-uomo-dei-clan-di-ponticelli-225x300

Camorra Ponticelli, trema il clan De Micco: un’altra ex recluta passa dalla parte dello Stato

 Il sentore che tra le reclute del clan De Micco di Ponticelli ci fosse qualcuno potesse decidere di passare dalla parte dello Stato, era un rumors che aleggiava nell’aria da tempo e che può definirsi l’ultimo stadio del ciclo di vita…

0 Commenti / 4694 Visite / 26 agosto, 2018

timthumb

Le vere donne della camorra prestate a Gomorra: Maria Grandulli e Domenico Esposito, il primo “pentito” del clan De Micco

Maria Grandulli è una delle tante donne di camorra di Ponticelli, quartiere periferico di Napoli, a due passi dal Vesuvio, il vulcano che tiene sotto scacco la vita delle persone adagiate ai suoi piedi. Eppure, sprezzanti del pericolo che incombe,…

0 Commenti / 17531 Visite / 24 novembre, 2017

71748_misso_emilio_zapata

Nascondeva 4 molotov in bagno: arrestato Emiliano Zapata Misso, giovane rampollo del clan del centro storico

Con l’accusa di aver nascosto nel bagno di casa quattro molotov, Emiliano Zapata Misso, 36 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato. Misso è un cognome che tra i vicoli del centro storico di Napoli è sinonimo di…

0 Commenti / 952 Visite / 4 settembre, 2017

omcidio-salzano-con-foto-vittima

31 agosto 2016: latitante ucciso a Ponticelli. “Un agguato da Gomorra” che porta la firma della camorra

Mancavano pochi minuti allo scoccare della mezzanotte, quando, lo scorso anno, nell’agosto del 2016, nella notte tra il 30 e il 31 agosto, si consumò un feroce agguato a Ponticelli. Il cadavere di un giovane, riverso in una Ford C…

0 Commenti / 9471 Visite / 31 agosto, 2017