Il nuovo modo di leggere Napoli

Ponticelli: ancora un agguato, freddato in strada il cognato di Ciro Sarno

di / 0 Commenti / 319 Visite / 31 gennaio, 2016

C_4_articolo_2157753_upiImagepp, Dopo una settimana di calma apparente, si torna a sparare nel quartiere Ponticelli.

Un uomo è stato freddato a colpi d’arma da fuoco durante la serata di ieri, ancora una volta, lungo le strade del quartiere dell’area est di Napoli.

La vittima, Mario Volpicelli, 53 anni, aveva precedenti per reati di droga. L’agguato è avvenuto in via de Meis, una delle strade più trafficate del quartiere.

Accanto al cadavere sono state trovate alcune buste della spesa. I sicari, molto probabilmente in due a bordo di una motocicletta, hanno esploso diversi colpi, almeno tre quelli che hanno centrato l’uomo, alcuni dei quali lo hanno raggiunto alla testa.

Un omicidio che disegna delle trame tutte da definire. Volpicelli, molto conosciuto nel quartiere, lavorava come commesso in un negozio che vende prodotti a basso costo. Da quanto si apprende, la vittima era parente di un affiliato al clan Sarno. Si tratta, infatti, del cognato del boss Ciro Sarno, Volpicelli aveva sposato la sorella, Mariarca.

Si profila, secondo le prime deduzioni investigative, una nuova faida nella periferia orientale della città: l’uccisione di Mario Volpicelli ha, infatti, tutti i connotati di una vendetta trasversale.

Tutta da decifrare la scelta dei killer che, secondo quanto si è appreso, non hanno colpito un boss, ma un personaggio che, stando a quanto fin qui emerso, risulta non avere alcun legame con le logiche dei clan di camorra in lotta per il dominio del territorio.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)