Il nuovo modo di leggere Napoli

Migliaccio napoletano: la ricetta

di / 0 Commenti / 1347 Visite / 24 febbraio, 2020

migliaccio-napoletano-1024x813 Il Migliaccio è un dolce napoletano tipico del Carnevale: una Torta di semolino a base di ricotta, uova e latte, profumata agli agrumi e vaniglia, dalla consistenza molto simile ad una polenta, cremosa e morbidissima che si scioglie in bocca come una mousse!

Una delizia che accompagna i festeggiamenti di carnevale dei napoletani già da molto tempo prima del consueto martedì da trascorrere all’insegna dell’allegria.

Un dolce che vanta origini molto antiche, legato alla tradizione contadina partenopea che risale all’epoca medioevale, così denominato perchè un tempo veniva preparato con il “miglio” il cereale che col passare del tempo è stato sostituito con la semola di grano duro ovvero il semolino. Inoltre, nella tradizione antica, veniva aggiunto addirittura il sangue di maiale nell’impasto. Per il resto, la ricetta originale è arrivata a noi nella sua interezza: migliaccio con ricotta e profumato ai mille fiori, non a caso gli ingredienti tipici della sfogliatella napoletana. Motivo per cui  in alcune zone della campania, il Migliaccio è chiamato “Sfogliata”.

INGREDIENTI

  • 180 gr di semolino (semola di grano duro)
  • 500 gr di latte
  • 300 gr di acqua
  • 250 gr di zucchero semolato
  • 250 gr di ricotta fresca (meglio se di pecora)
  • 3 uova intere
  • 50 gr di burro
  • 2 arance
  • 2 limone
  • un paio di cucchiai di vaniglia oppure 2 bustine di vanillina
  • 1 cucchiaino di acqua millefiori (facoltativo, guarda le note)
  • zucchero a velo per guarnire

PREPARAZIONE

In una pentola capiente, versare il latte, l’acqua, 50 gr di zucchero, il burro, la vaniglia e le bucce intere di 1 arancia e 1 limone. Scaldare il composto sul fuco medio, girando con un cucchiaio di legno, fino a quando burro e zucchero non sono completamente sciolti.

Aggiungere il semolino. Abbassare leggermente la fiamma e girare con una frusta a mano, in pochi secondi il composto assumerà le sembianze di una crema compatta come la polenta.

Eliminare le bucce degli agrumi. Versare la crema di semolino in un piatto da portata. Coprire con una pellicola e lasciare raffreddare.

Nel frattempo con le fruste elettriche montare le uova con il resto dello zucchero, un’altra bustina di vaniglia, la buccia finemente grattugiata di arancia e limone.

Montare fino ad ottenere un composto spumoso e voluminoso.

Aggiungere la ricotta setacciata con un passino a fori stretti.

Montare di nuovo per pochi secondi per amalgamare tutto.

Versare la crema di semolino ormai fredda, nel composto di uova.

Utilizzare di nuovo le fruste elettriche ad una velocità medio alta, per amalgamare la crema di semolino al composto di uova e ricotta, fino ad ottenere un impasto liscio e privo di grumi. Aggiungere l’aroma mille fiori.

Versare in una teglia imburrata e infarinata: per un risultato ottimale e quindi un Migliaccio con una superficie spaccata e chiara, è necessario cuocere ad una temperatura che non supera i 180°.

Infornare nella parte media del forno per circa 50 minuti se su usa una teglia da 20 cm, altrimenti vanno bene anche 40 minuti se si usa una teglia più larga, da 22 cm o 24 cm.

Sfornare il migliaccio e lasciare raffreddare in teglia per 1 h circa prima di servirlo.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)