Il nuovo modo di leggere Napoli

Polpette: idee e consigli per cucinarle nel migliore dei modi

di / 0 Commenti / 751 Visite / 15 marzo, 2020

polpette-1 Un piatto tanto diffuso quanto versatile: le polpette sono un autentico must della cucina italiana. Non esiste una ricetta standard per prepararle, ogni cuoca segue la sua personalissima ricetta e il fascino di questa portata deriva proprio dalla sua versatilità.

Con un po’ di fantasia e con un pizzico di creatività, si possono servire in tavola polpette gustose e sfiziose.

Piatto del riutilizzo per eccellenza, con cui recuperare gli avanzi dei pasti precedenti, come l’antica tradizione culinaria impone. Una preparazione che trova le sue origini in quella cultura rurale che ha guidato in parte lo sviluppo gastronomico della nostra penisola.

Un piatto interessante, veloce, versatile e economico. L’ideale per la cucina di tutti i giorni, che accontenta sia gli adulti che i bambini e per la loro semplicità di esecuzione, le polpette potrebbero essere un piatto da preparare facendosi aiutare anche dai più piccoli.

Nonostante non vi siano grandi regole, ecco alcuni consigli per riuscire al meglio nella preparazione.

Materia prima di base: è possibile scegliere tra carnepesceverdure e legumi. L’importante è che vengano tritati bene per facilitare il legame tra le componenti della polpetta. La scelta tra utilizzarle le materie prime cotte oppure crude è a discrezione di ognuno. In alcuni casi, come per le verdure, è possibile cuocerle leggermente, così da conferire più sapore al piatto. Qualora si utilizzino spinaci o altre verdure a foglia larga il consiglio è quello di cuocerle sempre prima di preparare l’impasto.

Alcuni ingredienti fondamentali: le uova o in alternativa formaggio spalmabile o ricotta sono necessari per legare gli ingredienti tra loro ed amalgamare l’impasto. Fondamentale è non esagerare con l’elemento che lega altrimenti il nostro composto diventerà eccessivamente liquido e necessiterà di un’aggiunta importante di pangrattato o pane raffermo. La ricotta è una buona alternativa all’uovo, che concorre anche a rendere l’impasto più morbido.

Altri ingredienti: il pangrattato o il pane raffermo lasciato a mollo nell’acqua e poi strizzato fino all’ultima goccia è essenziale per bilanciare la parte liquida e dare la giusta consistenza all’impasto, a patto che non si esageri con il rischio di avere poi polpette molto compatte e asciutte. Immancabile anche una generosa spolverata di Grana Padano o Parmigiano Reggiano o dei più saporiti pecorini. Non possono mancare le spezie e qui ogni potete dare libero sfogo al vostro estro creativo e divertirvi a sperimentare.

La cottura: seppur la frittura sia il metodo di cottura preferito, è possibile anche una cottura in padella qualora si voglia fare ad esempio una preparazione in umido (con il pomodoro) oppure al forno per un piatto più leggero.

Alcune idee di polpette senza carne:

Polpette fritte agli spinaci

Cuocere in padella gli spinaci con uno spicchio di aglio, da eliminare a fine cottura e un pizzico di sale. Strizzarli bene e lasciarli raffreddare.
Tritare gli spinaci con un coltello da cucina, unire l’uovo, il formaggio grattuggiato e poco pan grattato o pane raffermo ed impastare fino a ottenere un composto omogeneo. Creare le polpette, passandole poi nel pangrattato. In una padella larga, mettere a scaldare abbondante olio di arachide e aggiungere le polpette, avendo cura di rigirarle. Dopo alcuni minuti, una volta dorate, sono pronte da servire in tavola. In alternativa, si possono cuocere anche in forno. Un’altra idea per servire delle gustose polpette di verdure è la ricetta delle polpette di zucca.

Polpette di pesce

Un piatto ideale per consentire anche ai non amante del pesce, soprattutto i bambini, di non privarsi degli importanti valori nutritivi contenuti in questo alimento. Potete utilizzare merluzzo, salmone e qualsiasi pesce dalla consistenza morbida.

Tritare i filetti di pesce, aggiungere l’uovo, il formaggio grattugiato e le spezie, come timo o origano. Aggiungere poco per volta il pangrattato o il pane raffermo senza esagerare. Formare le polpette con le mani e passarle nella farine.

Le polpette di pesce possono cuocersi in una padella con l’olio per un risultato davvero goloso, oppure in forno, per un piatto un poco più sano. Ungere una pirofila, appoggiare le polpette e cuocere per circa 20 minuti a 180 °C. Verso la fine della cottura, alzare la temperatura per pochissimi minuti, avendo cura di girare le polpette per farle dorare in entrambi i lati. Non toccare le polpette nei primi minuti di cottura, potrebbero rompersi facilmente.

Melanzane, ricotta e menta: la polpetta dell’estate

Una ricette estiva, fresca e golosa per servire un aperitivo o una cena diversa e di sicuro successo.

Privare le melanzane della buccia e cuocere al forno. Lasciarle raffreddare e poi tritarle con un coltello o un frullatore. Amalgamare le melanzane tritiate alla ricotta fresca. Aggiustare di sale, aggiungere la menta fresca sminuzzata e il pane grattugiato per uniformare la consistenza del composto. Se si vuole dare ulteriore sapore all’impasto, aggiungere anche qualche cucchiaio di formaggio. Ripassare le polpette nella farina o nel pan grattato. Cuocere in forno oppure friggere.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)