Il nuovo modo di leggere Napoli
video

Arrivederci, 2018: annata da incorniciare per il maestro pizzaiolo Errico Porzio

by / 0 Comments / 166 View / 30 dicembre, 2018

errico-porzioMancano pochissime ore al conto alla rovescia più atteso dell’anno ed è quindi tempo di brindisi e di bilanci.

Un’annata da incorniciare, quella targata 2018, per il maestro pizzaiolo Errico Porzio che ha chiuso l’anno inaugurando un nuovo locale nel cuore del quartiere Vomero, a pochi mesi di distanza dalla new opening di un’altra pizzeria a due passi dalla sede storica della pizzeria Porzio in via Cornelia dei Gracchi a Soccavo. 

L’apertura di due pizzerie, dunque, e molti altri traguardi importanti da annoverare tra i momenti degni di nota dell’anno che sta per volgere al termine per il pizzaiolo diventato celebre grazie alle foto e ai video che ritraggono le sue pizze, capaci di collezionare migliaia di clic in pochissimo tempo, oltre che per le pizze sulle quali ama ritrarre le effigie di personaggi celebri dello sport e dello spettacolo. Durante l’anno che sta per terminare, infatti, Errico Porzio è riuscito ad omaggiare con una pizza sulla quale aveva ritratto il suo volto, non solo l’ex portierone azzurro Pepe Reina per ringraziarlo per gli anni trascorsi a Napoli e con il Napoli, ma anche Papa Francesco, riuscendo a consegnare ad entrambi la pizza-tributo con grande emozione e soddisfazione.

Grande protagonista, come molti altri colleghi, della polemica insorta in seguito alla costosissima “pizza Cracco“, Errico Porzio si è sempre contraddistinto per la lungimiranza della sua ironia, facendo così accrescere notevolmente l’affetto e la stima dell’opinione pubblica intorno a lui e al suo operato. Nel corso di questi mesi, Errico Porzio è andato incontro ad un’autentica consacrazione, così come comprovano i numeri dell’edizione 2018 del Napoli Pizza Village: lo stand della Pizzeria Porzio è stato il terzo più gettonato, arrivando a sfornare ben 5.000 pizze in 10 giorni, raggiungendo un picco di 750 pizze durante la giornata di sabato 9 giugno.

Numerosi i festival dedicati al cibo di strada che hanno avuto luogo in diverse città italiane dove il pizzaiolo di Soccavo ha letteralmente “dato i numeri” richiamando a sè migliaia di curiosi, a riprova di quanto siano apprezzate le sue pizze lungo lo stivale e non solo. Grande protagonista di “Napulè Malta”, l’estate scorsa Porzio ha vestito gli abiti di ambasciatore della pizza napoletana a Rabat, nell’ambito della III edizione dell’evento-tributo al cibo Campano e napoletano in particolare. Restando in tema internazionale, ci hanno pensato ancora una volta le sue pizze ad allietare i festeggiamenti del “Family Day” che hanno avuto luogo alla Base Nato di Lago Patria. Ad ottobre, insieme ad altri “big” come Brandi, Trianon, Concettina ai Tre Santi, Sorbillo, Vesi, Rossopomodoro, Fratelli Salvo, è atterrato nella Grande Mela per vivere da protagonista il primo New York Pizza Festival. In quell’occasione, Porzio girò un breve filmato che riassumeva la sua storia di giovane pizzaiolo innamorato di questo mestiere e che fin da bambino ha macinato sacrifici pur di affermarsi in questo settore tanto affascinante quanto competitivo. Un video che ha commosso ed emozionato il web, diventando subito virale.

Non solo foto da incorniciare, ma anche pizze da ricordare: nel 2018, Porzio ha sfornato Spakkanapoli, una pizza-tributo alle sue radici che ben presto è diventato uno dei cavalli di battaglia più richiesti del suo personalissimo ed originalissimo menù.

Come accade di consueto già da diversi anni, Errico Porzio, anche nel corso dell’anno ormai agli sgoccioli, ha dato ampia riprova del suo gran cuore e della generosità alla quale ci ha abituati. Il pizzaiolo di Soccavo, infatti, ha presenziato ad innumerevoli eventi sociali e benefici, non mancando mai di allietare i presenti con le sue pizze e anche nel corso di quest’edizione del Napoli Pizza Village ha devoluto parte dell’incasso all’associazione no profit “Angeli di Strada di Villanova” che da circa 6 anni si occupa di distribuire generi di prima necessità ai clochard napoletani. Oltre alle pettorine donate ai volontari di recente, ogni lunedì, Errico Porzio, devolve all’associazione circa 40 pizze fritte da distribuire agli indigenti che gli “Angeli di Strada” incontrano durante il loro consueto giro.

Un percorso perennemente in ascesa, quello del pizzaiolo di Soccavo, così come confermano i due avvenimenti più salienti che hanno segnato la sua fortunatissima annata: l’apertura di ben due nuovi locali, scanditi da copiosi bagni di folla, a riprova dell’affetto che ha saputo conquistare, a suon di pizze e sorrisi.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)