Il nuovo modo di leggere Napoli

Paccheri al coccio: la ricetta di “Mimmo il Pastaio”

di / 0 Commenti / 454 Visite / 19 luglio, 2020

paccheri“Dopo le ricette dei paccheri ripieni, a riprova del fatto che stiamo parlando di una tipologia di pasta estremamente versatile e che ben si presta a tante preparazioni, desidero condividere con voi un’altra gustosissima ricetta: paccheri al coccio.

Continua così il nostro viaggio alla scoperta di ricette e sapori genuini, grazie all’esperta guida del pastaio Domenico Scognamiglio, proprietario del laboratorio di pasta artigianale “Il Tortellino Pasta Fresca” che da anni rifornisce le strutture alberghiere e ristorative più quotate della Campania di pasta fresca e secca. I paccheri di “Mimmo il pastaio” – così ribattezzato proprio per rimarcarne l’esperienza maturata in più di 40 anni di attività – sono particolarmente richiesti ed apprezzati per la qualità della pasta e per il sapore che sprigionano.

19511385_688380858024001_641427458494747873_n-1

Chi meglio di un esperto in materia dalla comprovata e consolidata fama può dispensare ricette e consigli alle cuoche più o meno esperte che pullulano sul web?

“I paccheri al coccio sono un primo piatto molto rinomato della cucina napoletana, come tutti i primi piatti a base di pesce. – spiega il pastaio Domenico Scognamiglio – Anche se pulire o sfilettare il coccio, detto anche gallinella di mare, può risultare molto laborioso, gli sforzi verranno ripagati dagli apprezzamenti che riceverete dai commensali e se proprio non vi va di impelagarvi in questa pratica, allora potete sempre chiedere al pescivendolo di pulirlo per voi!”

 Ingredienti
500 gr di paccheri
1 chilo di coccio
1/2 bicchiere di vino bianco
300 gr di pomodorini del piennolo
2 spicchi d’aglio
q.b. peperoncino
q.b. prezzemolo
q.b. sale
q.b. olio
Preparazione
Dopo aver pulito e sfilettato il coccio, fate soffriggere in una padella con un filo d’olio uno spicchio d’aglio tagliato a rondelle ed il prezzemolo, aggiungere le lische la testa del pesce, un bicchiere d’acqua e lasciar cuocere a fiamma viva fino a raggiungere il bollore.
Nel frattempo, tagliate la polpa del pesce a pezzetti e mettete a rosolare in una padella a parte con uno spicchio di aglio e un peperoncino.Quando sarà rosolato, sollevare lo spicchio d’aglio, salate e sfumate con il vino bianco.

Aggiungere i pomodorini tagliati e infine aggiungere il sughetto ottenuto dalla cottura della testa e delle lische del coccio, filtrando il tutto in un colino.

Far cuocere i paccheri, scolarli ed aggiungerli al sugo con il coccio
Aggiungere del prezzemolo tritato e far saltare tutto in padella.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)